con chi starebbe foscolo, oggi?

tre notizie si rincorrono oggi, formando uno strano intreccio

 

1) “Nel 1806, essendo fallito il progetto di Napoleone dell’invasione inglese, Foscolo fece ritorno a Milano dopo essere stato a Parigi, dove conobbe il giovane Manzoni, a Venezia dove rivide i familiari e, presso Treviso, la Teotochi Albrizzi. A Padova si incontrò con il Cesarotti e a Verona vide in giugno Ippolito Pindemonte, dai colloqui con il quale nacque l’idea iniziale del carme Dei Sepolcri che, scritto tra l’agosto del 1806 e l’aprile del 1807 fu pubblicato in questo anno, a Brescia, dall’editore Bettoni. Sollevato intanto dagli incarichi militari su interessamento dell’allora ministro Caffarelli, Foscolo si candidò alla cattedra di eloquenza dell’Università di Pavia che si era resa vacante (la cattedra era stata tenuta in precedenza da Vincenzo Monti e in seguito da Luigi Cerretti) e la ottenne il 18 marzo 1808. Qui pronunciò la sua celebre orazione inaugurale, Dell’origine e dell’ufficio della letteratura, e tenne poche lezioni, perché la cattedra venne subito dopo soppressa da Napoleone, ormai divenuto sospettoso di ogni libero pensiero.”

2) Si infiamma la campagna elettorale per la Regione. Cappellacci, ieri a Sassari e Alghero in compagnia di Berlusconi e Pisanu, promette un bonus di 5 mila euro per ogni disoccupato sardo, dote quinquennale per incentivare le aziende a formarlo. Dal premier e dall’ex ministro taglienti attacchi all’ex governatore: «Ha fallito come imprenditore». Oggi Cappellacci sarà a Oristano.

3) birori: con i suoi 109 anni, giuseppina deidda consolida il suo record di donna più anziana della sardegna e di seconda donna più longeva d’italia: morti, infatti, gli altri concorrenti al titolo. tutto il paese di birori si è stretto attorno alla nonnina per festeggiare il suo nuovo invidiabile traguardo.

 

 

ai lettori di precariamens rinvenire i collegamenti tra le notizie

 

all’unione sarda, invece, un consiglio: berlusconi ha parlato, cappellacci ha annuito… gli studenti hanno protestato come hanno potuto: no ai tagli della 133!

5.000 euro all’anno di sgravio alle imprese per assumere disoccupati… come dire? sembrano elemosina, o no?