of course yes… overall ‘cause we need

ROMA, 25 GIU – “Se rispondesse al vero la notizia
che circola, e cioé che il decreto che dovrebbe essere
licenziato domani dal governo conterrà una norma per cui la
stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione sarà
possibile soltanto attraverso concorsi pubblici, vorrà dire la
certezza del licenziamento dei precari della p.a.”. E’ il
responsabile del dipartimento Settori pubblici della Cgil
Nazionale, Michele Gentile, a dirlo spiegando che “i concorsi
pubblici non si possono indire nelle amministrazioni pubbliche
perché lo impedisce, come è noto, la manovra del governo”

A rischio, ricorda il dirigente sindacale della Cgil, “sono
circa 60 mila precari che con il blocco delle assunzioni nelle
amministrazioni centrali, con il vincolo generalizzato posto per
le Università, con le norme sul patto di stabilità per gli
Enti Locali e con le analoghe norme sulla sanità, rischiano a
giorni, ovvero dal primo luglio di ritrovarsi, di ritrovarsi
senza lavoro”, conclude Gentile. (ANSA).